Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Microonde’

 

Questa ricetta l’ho inventata io.. ed è buono anche tiepido..
Quindi un piatto estivo, grazie anche alla grande quantità di melanzane disponibili.. 😀

Ingredienti

2 melanzane
1 cipolla
formaggio dolce (caciottina, fontina, emmenthal.. quello che volete voi!)
formaggio pecorino grattuggiato (quantità secondo il gusto)
1 o 2 uova
basilico fresco (abbondante)
pangrattato
olio evo
sale
pepe o peperoncino (facoltativo)

Lavate le melanzane, privatele del picciolo e, con la forchetta, praticate tanti fori sulla buccia.
Quest’ultima operazione è necessaria per evitare che la melanzana vi esploda nel microonde! 😯
Sbucciate la cipolla e tagliatela in 2.
Mettete le melanzane e la cipolla in un contenitore di plastica, copritele col coperchio per il microonde e cuocete alla massima potenza per 3-4 min, poi gratele e ripetete l’operazione finché non saranno abbastanza cotte.

Quando saranno pronte, fatele freddare un pò, poi tagliatele a pezzi grandi e mettetele nel robot da cucina insieme alle uova, il formaggio grattuggiato, il basilico, il sale, l’olio e, a gusto vostro, pepe o peperoncino.
Frullate il tutto ed aggiustate eventualmente la consistenza con il pangrattato.

Stendete metà del composto su una teglia di vetro per il microonde e distribuitelo uniformemente.
Tagliate il formaggio dolce a dadini e spargetelo sullo strato di melanzane.
Ricoprite tutto con il rimanente composto, livellando la superficie.

Spolverate con un pò di formaggio grattuggiato e pangrattato e passate il tutto al microonde combinato con il grill per il tempo sufficiente a cuocere le uova e formare una lieve doratura della superficie.

Non è solo buono, ma è comodissimo da portare come pranzo in ufficio.. 😉

Fatemi sapere! 🙂

Varianti

  • Se volete il tortino più saporito, ma anche meno “estivo” e più calorico, soffriggete a parte la cipolla ed aggungetela al composto al momento di mettere tutti gli ingredienti nel robot da cucina! 😉
Annunci

Read Full Post »

 

Più tempo passa e più sto imparando ad usare il microonde per fate tantissimi piatti.
Conoscendolo meglio si può utilizzare al massimo delle sue capacità ottenendo cose che neanche avremmo mai immaginato!

Porzioni e quantità

Gli alimenti vanno tagliati in piccoli pezzi (non piccolissimi, perché cuocerebbero troppo in fretta) e possibilmente uguali, in modo tale da permettere una cottura uniforme e completa.
Nel caso di alimenti molto ricchi di liquido, come brodi o minestre, va ridotta la quantità d’acqua, poiché evapora meno e i tempi di cottura sono minori.
Considerate che maggiore è la quantità di cibo, maggiore è il tempo di cottura.
Se volete ridurre le porzioni rispetto ad una ricetta, utilizzate un recipiente più piccolo e diminuite il tempo in questo modo: per metà dose, circa 2/3 del tempo.

Temperature

Più è bassa la temperatura iniziale del cibo, più lenta è la cottura o il periodo per riscaldarlo.
Il pesce, la carne e gran parte delle verdure, devono essere a temperatura di frigorifero, mentre i cibi secchi ed in scatola a temperatura ambiente.

Disporre il cibo

Se gli alimenti non sono tagliati in modo unifome, o hanno parti più delicate o di differente densità, disponeteli con la parte più sottile, delicata o meno densa verso il centro del contenitore.
Mettete gli ingredienti su un solo strato, se è possibile, o in strati uniformi, a cerchio, distanziandoli ad intervalli regolari e lungo i bordi.
Questo perché le onde arrivano meno al centro del forno, dove i cibi cuociono più lentamente.

Forare il cibo

Tutti gli alimenti con la buccia o coperti da membrane (frutta intera, patate, pomodori, insaccati, tuorli d’uovo, ecc..) vanno forati prima di iniziare la cottura, per evitare che scoppino a causa dell’accumulo di calore.
Il pesce intero, invece, va tagliato su entrambi i lati, lungo la parte più spessa.

Coprire, avvolgere, proteggere

Se coprite il cibo, permettete al vapore di favorire la cottura rendendola più morbida, veloce e senza dispersione di grassi, oltre al fatto che evitate di schizzare le pareti del forno con sughi, grassi e liquidi.
Se non avete il coperchio apposito o pirofile per microonde provviste di coperchio, potete usare un piatto.
La carta da cucina vi permette di assorbire il grasso ed il liquido in eccesso, ma ricordate di rimuoverla a fine cottura.
Esistono dei sacchetti per arrostire e bollire, ma vanno forati in alcuni punti, adatti alla cottura delle verdure.
Per il pesce va bene un cartoccio chiuso di carta oleata.
I cibi secchi o che devono avere un aspetto asciutto, invece, non vanno coperti, ma, se necessario, avvolti in carta assorbente.
Le parti più piccole e delicate, le più sottili, o le più sporgenti (punte delle ali e cosce, code e teste dei pesci, ecc..) vanno protette con piccoli pezzi di alluminio… (io però ancora non l’ho fatto…)

Mescolare e girare

Nella cottura al microonde il cibo cuoce prima nei punti esterni al contenitore e più lentamente al centro, per questo motivo la pietanza va mescolata ad intervalli più o meno regolari, dall’esterno verso l’inteno, se non altrimenti specificato, come per esempio per i risotti.
Se il forno non ha il piatto girevole, nel caso di piatti che non possono essere girati né mescolati (lasagne, polpettoni, sformati, ecc..), dovete ruotare il contenitore di 1/4 o mezzo giro ad intervalli regolari.
Nel caso di cibi molto densi o grossi (cavolfiori, patate, pesci, carne a pezzi interi ecc..) conviene voltarli a metà cottura.
Per preparazioni che non possono essere mescolate, cambiate la disposizione, spostando, durante la cottura, gli alimenti dal centro ai bordi.

Read Full Post »

Polenta al microonde

Come si fa?

Con il microonde! 😯

L’ho letto su un libro e ho voluto fare la prova…. funziona!!!! 😯

Ingredienti:

150 gr di polenta
750 gr di acqua
2 cucchiaini d’olio d’oliva
sale

Mescolate la farina con l’acqua in un contenitore adatto al microonde.

polenta

Aggiungete il sale e l’olio e mettetelo nel forno a microonde, coprendolo con un coperchio apposito, per 4 min alla massima potenza.
Mescolate bene e rimettetelo nel forno per altri 4 min.
A questo punto la polenta è pronta!

Polenta

Potete aggiungere altra acqua, formaggio, burro… come volete.

Spianatela su una teglia piatta, condite e gustate!
Buon appetito!

Read Full Post »

microonde 

Come ben sapete, nel microonde non è possibile usare alcuni oggetti, che potrebbero danneggiarlo.

Se introduciamo all’interno del microonde un corpo metallico, questo impedisce la diffusione delle onde provocando delle scintille.
Lo stesso effetto si verifica se un oggetto di metallo o alluminio tocca accidentalmente le pareti del forno in funzione:
Questo effetto prende il nome di “arco”.
Ripetuti fenomeni di arco danneggiano il forno a microonde!

Ma è anche vero che non c’è bisogno di utilizzare solo e soltanto i contenitori adatti al microonde.
Probabilmente in casa siamo già pieni di piatti che possono andare bene.

Tutti i piatti e le teglie di vetro sono perfetti, tranne quelli blu, che dovrebbero essere testati, mentre non mettete assolutamente niente di metallico dentro il forno, nemmeno i piatti o le tazze bordate di oro o d’argento.
Vanno bene anche i piatti di plastica o di carta, e i piatti di legno per riscaldare le portate… non usateli per cuocere.

Il test che potete fare per verificare se un piatto è adatto o no per il microonde, consiste nel riempire un bicchiere di ascqua, metterlo dentro al forno accanto al piatto o contenitore, ed accendere il forno a microonde alla massima potenza per 1 minuto.
Trascorso questo tempo, verificate se il piatto si è riscaldato oppure no.

  • Se l’acqua è calda ed il piatto è freddo, allora può essere usato per cucinare al microonde.
  • Se è caldo, allora significa che ha una grande componente d’acqua ed allora non è adatto.
  • Se è soltanto tiepido, allora potete usarlo per riscaldare cibi già cotti.

I contenitori tondi sono da preferirsi a quelli rettangolari, perché ricevono meglio le microonde, mentre questi ultimi tendono ad accumulare calore sugli angoli, dove il cibo potrebbe bruciarsi. 

In alcune ricette è necessario utilizzare piatti adatti sia al forno tradizionale che a quello a microonde, poiché si devono passare al grill per ottenere una bella doratura.
In questo caso vetro e ceramica vanno benissimo, mentre plastica e metallo no!

Ovviamente, anche se il piatto non si riscalda per la cottura al microonde, lo farà per contatto con i cibi contenuti all’interno…. quindi usate sempre un guanto quando li togliete dal microonde!! 😉

Buona cucina! :mrgreen:

Read Full Post »

Microonde 

Niente di più facile!!!!

Mettete nel forno a microonde un bicchiere d’acqua con un pò di succo di limone ed una goccia di detersivo per i piatti.

Scaldatelo a 750W, senza coprirlo, per 5-6 min.
Passate un panno pulito, anche di carta ed il forno è lindo!!!!

Potete anche usare l’aceto di mele o bianco al posto del limone.

Facile, no? :mrgreen:

Read Full Post »

Mela cotta

mela cotta

Anche questa è una ricettina facilissima e buonissima!

Prima di farla così, la cuocevo in un pentolino con l’acqua… ma in questo modo parte delle sostanze finivano nell’acqua e la mela diventava sciapa, tanto che alla fine dovevo aggiungere lo zucchero… per non parlare del tempo che ci voleva per cuocerle!!! 😯

Procedimento:

Basta sbucciare 1 o 2 mele, farle a dadini e metterle nel microonde a 750W per 4-5 min. girandole a metà cottura.
Una volta cotte, le spolverate con la cannella in polvere et voilà il piatto è pronto!
Lasciatele freddare un pò… altrimenti avranno uno spiacevole effetto lassativo… e fredde sono ancora più buone! 😉

 Il bello è che non avete bisogno di aggiungere lo zucchero, perché sono buonissime così.

Sono ancora più buone se usate le mele renette, che formeranno una squisita cremina… yum!

Varianti:

Se volete farlo diventare un dolce, aggiungete a fine cottura un pò di pinoli (e se volete anche pistacchi) ed uvetta rinvenuta in un pò di vino rosso caldo.
Prima di servire, spruzzate un pò di panna al lato e spolverizzate la cannella anche un pò sulla panna…

Read Full Post »

Crema col microonde

crema 

Sì.. avete capito bene!
Esiste la possibilità di fare la crema con il microonde.

Certo… non ha nulla a che vedere con quella fatta sul fuoco girando il mestolo per 1 ora.. ma è comunque buona, leggera e adatta a farcire le torte..

Ingredienti per 3 persone:

2 tuorli d’uovo o 1 uovo intero
400 ml di latte
1 cucchiaio di farina
1 cucchiaio di zucchero
Essenza di vaniglia o aromi

Mescolate con le fruste i tuorli o l’uovo con lo zucchero, la farina e la vanillina fino ad ottenere un impasto ben fermo.
Aggiungete il latte e mescolate di nuovo.
Cuocete nel microonde, senza coperchio, a 750 W per 3 min.
Con le fruste amalgamate bene il composto.
Cuocete ancora per 3 min e ripetete l’operazione con le fruste.
Terminate con 1 min e le fruste.
Lasciate raffreddare la crema e gustate!

Potete provarla su una fetta di Pandoro o Panettone, oppure farcire un pan di spagna o  semplicemente in coppa con una spolverata di cacao.
Fatemi sapere come vi è venuta! 🙂

Varianti:

  • Per renderla più leggera potete sostituire parzialmente la farina con la fecola di patate o di mais.
  • Un’alternativa: aggiungete un pò di panna montata quando si sarà raffreddata.

Read Full Post »