Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2008

Questo filmato è davvero esauriente!!!
I microdolcetti viene voglia di mangiarli!!!! :mrgreen:

Annunci

Read Full Post »

Cassandra Contro

 

Questa sera, 28 novembre festa all’Akab con proiezione di poesie di Viola Cinti  una mia amica!!! 🙂

La serata inizia alle 22.30 con il concerto degli ORO NERO.
CI saranno un po’ di mostre fotografiche e pittoriche, la presentazione del libro Cassandra Contro, tanta tanta allegria… e disco fino all’alba!

Akab
Via di Monte Testaccio 69
Roma

Ingresso € 10.00 con consumazione inclusa!!

scarica la locandina

Read Full Post »

Prenditi cura di me

di Giampiero Rappa
(Premio Enrico Maria Salerno 2007)

Una vicenda assolutamente realistica e ricca di colpi di scena, ambientata nel contesto ambiguo e spregiudicato della sanità nazionale.
Un medico di fama, la sua tormentata vita privata, il cinismo della professione, i compromessi e le tentazioni della politica: tutto si tiene in un dramma ambizioso iscritto nel solco stilistico della tradizione teatrale italiana.

Scritto e diretto da Giampiero Rappa
Con Valentina Cenni, Valentina Chico Andrea Di Casa, Filippo Dini, Sergio Grossini, Ilaria Pardini, Mauro Pescio, Gaetano Sciortino

Una produzione Fattore K. e Gloriababbi Teatro

Ecco la recensione di Repubblica

“Prenditi Cura di Me” spiacevole capolavoro
Testo pragmatico, etico, politico e disincantato, forte di un’ambivalenza dignita’/ corruzione e di una paradossalita’ tragicomica (con un gran bell’affiatamento attoriale), Prenditi Cura di Me, scritto e diretto da
Giampiero Rappa, Premio Enrico Maria Salerno 2007, e’ un piccolo vero capolavoro.
Sara’ l’irritazione sdegnata di un cardiochirurgo poco in linea coi retroscena del proprio partito (un Filippo Dini bravo da paura) pronto pero’ a venire a patti col sistema e a spogliarsi come un re nudo, saranno le schermaglie astiose e moralistiche che hanno risvolti commoventi, saranno i toni sopra le righe di dissesti intimi (con nevrosi sessuali sul lavoro) e di faide in appalti e caste mediche, questa commedia dura con interpreti perfetti (colleghi, moglie, giornalista, ragazzina) e’un lavoro spiacevole che genera riso amaro.
(rodolfo di giammarco)

Teatro India – Roma
fino al 30 novembre 2008 (tutti i gioni ore 21 – sabato ore 20.30)
per info www.teatrodiroma.net

Read Full Post »

::Carovana::Tribale:: è una troupe italiana di Tribal Bellydance diretta da Isabel De Lorenzo e Lara Rocchetti.
In questa performance sono Isabel De Lorenzo, Silvia Grassi e Diane Dubreuil 😉

Read Full Post »

Decisamente strepitoso questo esperimento fatto con le mentos e le diet coke… sembrano le fontane di Bellagio a Las Vegas!!!!

Io, comunque, eviterei di ingerire la mistura…. 😉

Visto che ci siamo… godetevi anche il secondo round!!!

Read Full Post »

La seconda parte…

Read Full Post »

Scegliete tre colori differenti, magari di tonalità simili ed uno più chiaro degli altri, per creare un bell’effetto cromatico.
Ammorbidite separatamente i 3 panetti di cernit di differenti colori.
Ricordatevi di iniziare da quello più chiaro e terminare con quello più scuro e lavarvi le mani tra l’uno e l’altro, per evitare l’alterazione dei colori.. 😉
Con ciascun colore modellate un cilindro, fino ad avere 3 cilindri di uguale diametro e lunghezza.

Poi accostateli e fateli aderire bene schiacciandoli su tre lati, in modo tale da ottenere una sezione triangolare (un cilindro a base triangolare).

 

Ammorbidite gli spigoli con le dita.
Dividete il cilindro in 6 parti di uguale lunghezza.

Raggruppateli posizionando il colore chiaro al centro e gli altri due alternati come in figura, premendo bene le 6 parti verso il centro.

 

A questo punto riducete il diametro del cilindro rollandolo, oppure producendo i lati piatti, a seconda del vostro gusto e dell’effetto finale che volete ottenere in sezione, fino ad avere la grandezza della murrina desiderata.
Prima di procedere al taglio delle fette, mettete il cilindro in freezer per pochi minuti, in modo tale da indurirlo.
Toglietelo dal freezer e, utilizzando la lama apposita, oppure una lametta o un taglierino, tagliate le fette ottenendo le vostre murrine a spirale.
Fate attenzione, perché se utilizzate il fimo invece del cernit, rischiate che, durante il taglio, i colori si fondano generando un disastro!

Se poi mi spedirete le foto delle vostre murrine, le pubblicherò qui! 😉

fonte

Read Full Post »

Older Posts »