Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2008

Avatar di Lost

Oggi è il grande giorno!!!!

Stasera negli USA inizia la nuova stagione di Lost… per la precisione la 4°!!!! :mrgreen:

Così ho deciso di regalarvi qualche Avatar fatto da me, che potrete utilizzare anche nelle discussioni del forum di Lostpedia

Kate  Matrimonio Jack  Gazebo Ben  Kate e Jack  Monopoli Lost

 Blastdoormap   Sawyer   Lost Disk   Desmond

 Lost Map   Lost Disk   Juliet   Lost

 Lost   Lost   Lost   Lost

Read Full Post »

Ecco qui di seguito i rimanenti 6 Missing Pieces. 

Sono aggiornati alla 3° stagione… quindi, se non avete ancora finito di vederla, vi consiglio di non vederli ancora! 😉

Missing Pieces #8 – “Buried Secrets”

Mobisode dedicato a Sun e Michael.

Missing Pieces #9 – “Tropical Depression”

Questo ha come protagonisti il Dott. Artz e Michael.

Missing pieces #10 – “Jack, Meet Ethan. Ethan? Jack”

Missing Pieces #11 – “Jin Has a Temper-Tantrum On the Golf Course”

Questo ha come protagonisti Jin, Hurley e Michael

Missing Pieces #12 “The Envelope”

Questo, invece, ha come protagonisti Juliet e Amelia.

Missing Pieces #13 – “”

L’ultimo mobisode ha come protagonisti JackChristian e Vincent.

 

Ringrazio Linus di Italian Subs Addicted per i sottotitoli.

Read Full Post »

Prima di vedere la nuova stagione di Lost, in contemporanea alla programmazione americana, eccovi i primi 7 mobisodes dei 13 che ci hanno accompagnato in questo lungo periodo di attesa.

Questi mini-video, concepiti per essere visualizzati sui telefoni cellulari, sono per così dire, dei “pezzi mancanti”… brevi storie che non abbiamo visto nelle 3 stagioni precedenti, e sono tutti sottotitolati in italiano.

Sono aggiornati alla 3° stagione… quindi, se non avete ancora finito di vederla, vi consiglio di non vederli ancora! 😉

Missing Pieces #1 – “The Watch”

Il primo dei “pezzi mancanti” di Lost…

Missing Pieces #2 – “Hurley and Neil”

Missing Pieces #3 – “King of the Castle”

Missing Pieces #4 – “The Deal”

Missing Pieces #5 – “Operation Sleeper”

Questo video ha come protagonisti Jack e Juliet.

Missing Pieces #6 – “Room 23”

Questo video ha come protagonisti Ben e Juliet.

Missing Pieces #7 – “Arzt & Crafts”

 

Ringrazio Linus di Italian Subs Addicted per i sottotitoli.

Read Full Post »

programmatore 

Sul sito di Sciabarrà trovate una esilarante analisi del comportamento tipico di un programmatore, alle prese con la lista della spesa…

Ogni linguaggio di programmazione forma e plasma le menti in modo diverso… e quindi induce un comportamento caratteristico, che Sciabarrà ha deciso di analizzare…

Se siete del campo… non potrete che farvi delle sane risate!!! :mrgreen:

Eccovi qualche esempio:

Lista Normale

  • Una lampadina
  • Pane
  • Tonno
  • Prosciutto
  • Mozzarella

Programmatore C

  • Una lampadina piccola attacco mignon
  • 100 grammi di pane
  • Una scatoletta di tonno porzione singola
  • Una fetta di prosciutto
  • Un bocconcino di mozzarella

Programmatore C++

  • Una lampadina a 35 watt con impedenza di 18 microAmpere, al neon
  • Pane integrale con crusca pugliese e semini di finocchio lombardi
  • Tonno di pesce azzurro del baltico da allevamento biologico
  • Prosciutto crudo di parma dell’anno precedente, da maiale di razza
  • Mozzarella di bufala campana certificata

Programmatore Java

  • Una scatola di lampadine (meglio due)
  • Dieci chili di pane
  • Tutte le scatole di tonno dello scaffale
  • Un cosciotto di prosciutto crudo (e anche la spalla)
  • Mozzarella confezione famiglia, tre pacchi

Programmatore VisualBasic

  • Una lampadina colorata (a pois)
  • Pane al cioccolato
  • Tonno in scatola già condito con il contorno
  • Prosciutto in busta di marca già tagliato
  • La mozzarella della pubblicità della ragazzona con le t…

Programmatore Perl

  • Una lampadina psichedelica
  • Pasta di pane da cuocersi da solo
  • Tonno di importazione thailandese
  • Misto di prosciutto mortadella e salumi vari
  • Mozzarella piccante con il pepe

Programmatore PHP (by Giucas)

  • lampadina da notte per bimbi
  • crackers
  • il tonno di big jim
  • prosciutto di capitan findus
  • mozzarella nestlè per lattanti

Programmatore Fortran

  • Una torcia e della paraffina
  • Chicchi di frumento da masticare
  • carne di squalo
  • un cosciotto di cinghiale
  • formaggio morbido di capra (simil-mozzarella).

Programmatore C# su .Net (by ra1n, rielaborata)

  • Lampadina a marchio COOP
  • Pane COOP
  • Tonno a marchio COOP
  • Prosciotto dal banco imbustato COOP
  • Mozzarella COOP

Sul sito ce ne sono molte altre
Vi consiglio di leggere anche i commenti e gli ampliamenti suggeriti dagli utenti 🙂

Read Full Post »

Nel blog di Vicsteele ho trovato questo video…

Un giapponese folle ha deciso di fare un esperimento e filmarlo…
Ha costruito un macchinario molto semplice che simula il fumatore, e gli ha dato in pasto 400 sigarette.. l’equivalente di meno di un anno di sigarette fumate da un fumatore medio..

Leggere sul pacchetto la scritta “il fumo uccide” non vi fa fare una piega?

Beh, volete vedere cosa ne è uscito fuori?
Guardatevi il video… e se già avevate deciso di smettere, ma non trovavate lo stimolo.. magari adesso avete una valida ragione!

Meditate, fumatori… meditate…. 🙄

Read Full Post »

Cappuccetto rosso 

Sulla scia di Italiani in the office.. in perfetto inglese supermaccheronico, vi propongo oggi una famosissima favola che sta girando per mail.

Armatevi di “santa pazienza” e leggete…..

THE BELLISSIM’ STORY OF CAPPUCCETT RED

One mattin her mamma dissed:
“Dear Cappuccett, take this cest to the nonn, but attention to the lup that is very ma very kattiv! And torn prest!
Good luck! And in bocc at the lup!”.

Cappuccett didn’t cap very well this ultim thing but went away, da sol, with the cest. Cammining cammining, in the cuor of the forest, at acert punt she incontered the lup, who dissed: “Hi! Piccula piezz’e girl! ‘Ndove do you go?”.

“To the nonn with this little cest, which is little but it is full of a sacc of chocolate and biscots and panettons and more and mirtills”, she dissed.

“Ah, mannagg ‘a Maruschella (maybe an expression com: what a cul that had) dissed the lup, with a fium of saliv out of the bocc.

And so the lup dissed: “Beh, now I dev andar because the telephoninis squilling, sorry.”
And the lup went away, but not very away, but to the nonn’s House.

Cappuccett Red, who was very ma very lent, lent un casin, continued for her sentier in the forest.
The lup arrived at the house, suoned the campanel, entered, and after saluting the nonn, magned her in a boccon.

Then, after sputing the dentier, he indossed the ridicol night berret and fikked himself in the let.

When cappuccett Red came to the fint nonn’s house, suoned and entered.

But when the little and stupid girl saw the nonn (non was the nonn, but the lup, ricord?)dissed: “But nonn, why do you stay in let?”.

And the nonn-lup: “O! h, I’ve stort my cavigl doing aerobics!”.

“Oh, poor nonn!”, said Cappuccett (she was more than stupid, I think, wasn’t she?).

Then she dissed: “But…what big okks you have! Do you bisogn some collir?”.

“Oh, no! It’s for see you better, my dear stupid)little girl”, dissed the nonn-lup.

Then cappuccett, who was more dur than a block of marm: “But what big oreks you have! Do you have the Orekkions?”

And the nonn-lup: “Oh, no! It is to ascolt you better”.

And Cappuccett (that I think was now really rincoglionited) said: “But what big dents you have!”.

And the lup, at this point dissed: “It is to magn you better!”.

And magned really tutt quant the poor little girl. But(tadah!)out of the house a simpatic, curious ! and innocent cacciator of frod sented all and dissed: “Accident! A lup! Its pellicc vals a sac of solds”.

And so, spinted only for the compassion for the little girl, butted a terr many kils of volps, fringuells and conigls that he had ammazzed till that moment, imbracced the fucil, entered in the stanz and killed the lup.

Then squarced his panz (being attent not to rovin the pellicc)and tired for a the nonn(still viv)and Cappuccett (still rincoglionited). And so, at the end, the cacciator of frod vended the pellicc and guadagned honestly a sacc of solds.

The nonn magned tutt the leccornies that were in the cest. And so, everybody lived felix and content (maybe not the lup!).

Read Full Post »

Ratzinga 

Troppo simpatica!!!!

Una divertente rivisitazione della mitica sigla del cartone animato Grande Mazinga…..

testo: Roberta Saiardi e Claudio Gnessi
produzione/arrangiamento: Marco Di Francesco
voce: Marco Di Francesco/Domenico Agostino

E’ da ascoltare!!!! 😀

Questo è il testo… se volete cantarla anche voi! 🙂

Ratzinga!
Ratzinga!
Ratzinga!
Trema,
Il regno delle Tenebre del Male
Dalla Fortezza di San Pietro arriva
Con i pugni teologici
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa
Tuona
Si scaglia dal sagrato contro il male
Se sei il nemico prega e’ gia’ finita
La Chiesa batte i denti, c’e’
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa (croci rotanti!)
Ratzinga, Paapaaaa (pater noster!)
Ratzinga, Paapaaaa (ostia di fuoco!)
Ha la mente di Lutero ma tutto il resto fa da se’
Non conosce la paura ne’ za italiano ke koz’e’
Lotta, cade, si rialza, sempre vincera’
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa (rosario atomico!)
Ratzinga, Paapaaaa (lama del diavolo!)
Ratzinga, Paapaaaa (doppio amen!)
Ratzinga!
Ratzinga!
Ratzinga!
Ratzinga!
Forte,
Con uno sguardo spacca in due il conclave
Dagli occhi sputa fuori salmi gamma
Non c’e’ chi e’ forte piu’ di te
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa

Ha la mente di Lutero ma tutto il resto fa da se’
Non conosce la paura ne’ ne’ za italiano ke koz’e’
Se hai bisogno puoi invocarlo, con la bibbia apparirà
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa
Ratzinga, Paapaaaa (bombe gnostiche!)
Ratzinga, Paapaaaa (luce divina!)
Ratzinga, Paapaaaa (spada teologica!)
Ratzinga, Paapaaaa (sermone perforante!)
Ratzinga, Paapaaaa (incenso atomico!)
Ratzinga, Paapaaaa (pugno teologico!)
Ratzinga, Paapaaaa (croci rotanti!)
Ratzinga, Paapaaaa (doppio amen!)
Ratzinga, Paapaaaa (ora pronobis!)
Ratzinga, Paapaaaa (acqua santa!)
Ratzinga, Paapaaaa (lama diabolica!)
Ratzinga, Paapaaaa (doppio rosario!)

Read Full Post »

Mato Grosso

L’Associazione Artesanos Don Bosco organizza per febbraio alcune mostre di mobili ed oggetti vari realizzati dai ragazzi delle cooperative che sono in Perù.
In pratica sono i ragazzi che escono dalle scuole professionali che hanno aperto (falegnameria, tessitura, …) ed a cui si cerca di dare lavoro in questo modo: vendendo principalmente in Italia, ed anche in Perù, i loro lavori.
Alcuni mobili e sculture sono dei veri e propri capolavori!
Alcuni di loro sono dei veri artisti! 😯

Vale la pena di visitarla, per rendersi conto del lavoro che si fa nelle missioni.

Eccovi il calendario delle prossime esposizioni temporanee organizzate dai volontari dell’associazione.

ORZINUOVI (BS) 2 – 17 FEBBRAIO
c/o Rocca di S.Giorgio, Orzinuovi (BS)
Orari:                Mercoledì,Giovedì,Venerdì: 20.00-22.30
                      Sabato e Festivi:          9.00-12.00 e 15.00-22.30
Inaugurazione: Sabato 2 Febbraio ore 17.00 con la presenza di Beppe e Maurizio dei Nomadi
 
 
ROMA 2 – 24 FEBBRAIO
Centro Culturale Giovanni Paolo II a San Carlo al Corso
c/o Chiesa SS. Ambrogio e Carlo, Roma via del Corso 437
Orari:                tutti i giorni 11.00-20.00
Inaugurazione: mercoledì 6 febbraio 18.30

Qui potete scaricare l’invito della mostra di Roma.

Tutte le informazioni su OMG Roma
CARUGATE (MI) 16 FEBBRAIO – 9 MARZO
ex Biblioteca, c/o Municipio, Carugate (MI)
Orari: Giovedì e Venerdì:   16.00-19.30
          Sabato e Domenica: 10.00-12.30, 14.30-20.00
 
Esposizioni permanenti

Intervista con Giorgio Pozzoni, uno dei ragazzi dell’operazione Mato Grosso

Read Full Post »

Seppie in umido

seppie 

Ingredienti per 3 persone:

500 gr di seppie
150 gr di pomodori pelati
1 spicchio d’aglio
1 cipollina
Prezzemolo
Olio extravergine d’oliva
Vino bianco
Sale
Pepe

Pulite le seppie e tagliate il corpo in listarelle sottili.
Asportate dalle teste gli occhi, la bocca e ritagliate i tentacoli.
Mettete in una casseruola un pò d’olio e rosolate la cipolla tagliata a fettine sottili e l’aglio in pezzetti.
Quando il soffrittino ha preso colore, incorporate le seppie il sale ed il pepe.
Fate rosolare un pochino, poi bagnate con il vino bianco.
Quando il vino sarà evaporato, aggiungete i pelati tagliati a dadini e cuocete per un pochino, mescolando ogni tanto.
Proseguite la cottura a fuoco basso e con il coperchio per 45 min- 1 ora, perché le seppie hanno bisogno di molta cottura, aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua nel caso il sughetto si asciugasse troppo.
Verso la fine aggiungete il prezzemolo e tenetene un pò per la guarnizione finale.

Varianti:

  • Potete usare il sughetto con le seppie per condire la pasta.. in questo caso avrete un piatto unico.
  • Se i commensali non amano la parte dei tentacoli, potete ridurre questi ultimi a pezzetti molto piccoli, oppure frullarli prima di incorporarli al sughetto.

Read Full Post »

Ciao Nonna….

ciao nonna... 

La vita è impermanente… muta e cambia continuamente… anche se talvolta vorremmo  che fosse il contrario.

Così si nasce, si vive, si gioisce, si soffre, ci si ammala, si invecchia…. e si muore.
I più fortunati riescono a percorrere prima anche la tappa della vecchiaia… e se sono circondati dall’affetto dei familiari ed amici, possono davvero essere annoverati tra quelli fortunatissimi!

La mia nonnina fa parte di questi…. e se n’è andata con un sorriso… che illuminava lo spazio che la circondava…

Brillava di luce e dolcezza… e sorrideva…. forse per la consapevolezza di raggiungere finalmente nonno, che da tanto l’aspettava….

Ciao Nonna…
ti saluto con la bellissima poesia che nonno ha scritto per te…

“La gioventù lascia i più bei ricordi.
Con l’andare degli anni
rimarranno sempre impressi
nella mente e nel mio cuore
le sembianze di Dina”

Umberto

Ti voglio bene, nonna…. 🙂

Read Full Post »

Older Posts »