Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Eco-Bio’ Category

Ecco la mia ricettina di bellezza del mese di Marzo pubblicata su Bellydance Italia Magazine 🙂

Quante volte abbiamo sognato di rigenerare i nostri piedi distrutti dalla fatica, dal caldo, dal freddo, dall’uso eccessivo dovuto alle prove o a una performance impegnativa? Quante volte li abbiamo massaggiati sperando di rilassarli, di restituire loro tono e vigore e lenire il dolore? I piedi sono importanti, e per una danzatrice ancora di più. Sono il primo strumento per poter danzare.

Questo mese dedico la ricetta di bellezza ai piedi: potete usarla dopo una fatica o anche prima di un evento importante.

Quindi, come sempre, apriamo la dispensa e prepariamoci a un’esperienza profumata e avvolgente.

Ingredienti

4 litri d’acqua
1 cucchiaino di salvia
2 cucchiaini di foglie di rosmarino
4 bacche di ginepro
scorza esterna di un limone
scorza esterna di un’ arancia
Tagliate a pezzetti le scorze del limone e arancia, dopo averle private del bianco interno.
Portate a ebollizione 2 litri d’acqua, aggiungete le erbe sminuzzate e le scorze a pezzetti, e fate bollire per 5 min. Lasciate in infusione con il coperchio per altri 15 minuti e filtrate.

[…]

continua a leggere

Read Full Post »

Eccovi la mia ricettina del mese di Febbraio pubblicata su Bellydance Italia Magazine 🙂

L’aspetto delle mani, per una donna e ancora di più danzatrice, è molto importante.
Può capitare che in alcuni periodi dell’anno, le unghie, come i capelli, siano particolarmente fragili, si sfaldino o si rompano.

Ebbene, eccomi qui con  una ricetta mirata a rinforzare le unghie.

Ingredienti

1 cucchiaino di equiseto
1 cucchiaino di argilla verde
1 cucchiaino di succo di limone
2 bicchieri di acqua

Portate a ebollizione l’acqua, aggiungete  l’equiseto e fate bollire per 5 min, poi lasciate in infusione per altri 15 min e filtrate.

[…]

continua a leggere

Read Full Post »

La mia ricettina di Gennaio su Bellydance Italia

Un volto rilassato e luminoso è sicuramente un buon biglietto da visita per ogni donna.

La maschera che vi propongo questo mese è adatta a tutte le pelli e tutte le età.

L’unica accortezza che dovete avere è quella di non esporvi al sole nelle 8 ore successive all’applicazione, quindi direi che è adattissima per queste giornate invernali grigie ed uggiose.
Facilissima e veloce da preparare, è leggermente esfoliante ed idratante, può essere applicata anche 1-2 volte alla settimana e conferisce al vostro viso un colorito luminoso.
Se avete una pelle sensibile o matura, vi consiglio di fare una prova della durata di 10-15 min mettendo il preparato nell’incavo del gomito.
Se notate irritazioni, diminuite il tempo di applicazione.

Ovviamente gli ingredienti devono essere freschi; la maschera va preparata ogni volta e non può essere conservata.

Ingredienti per una maschera

2 cucchiaini rasi di fecola di patate
2 cucchiaini di succo di limone
2 cucchiaini di succo di arancia
1 cucchiaino di miele

In una ciotolina trasferite tutti gli ingredienti amalgamandoli bene.

continua a leggere

Read Full Post »

Ecco qui la mia ricetta dello scorso Dicembre pubblicata su Bellydance Italia

Avete mai sognato un bel bagno profumato rilassante, riscaldante e tonificante con le note speziate dell’Oriente? Ecco come potete prepararlo con le spezie comunemente usate in cucina 🙂

Io vi consiglio il sale marino integrale perché, diversamente dal sale commerciale composto oramai solo da  cloruro di sodio e spesso addizionato con additivi chimici che servono come antiagglomeranti, contiene altri Sali minori utili per il nostro benessere.

Le spezie sono in polvere. Se non trovate l’Anice in polvere, potete utilizzare i semi e pestarli, stessa cosa per le bacche di ginepro. I chiodi di garofano hanno un profumo molto forte, quindi potete  metterne anche solo ½ cucchiaino. Non usate la Cannella, poiché potrebbe risultare irritante.

L’Anice, calmante e disintossicante, è una delle spezie più antiche, utilizzata molto dagli Egizi, Greci e Romani, anche per farne Sali profumati; il Cardamomo, spezia medicamentosa usata in Ayurveda, oltreché dai Greci e Romani per fare i profumi, viene citata anche ne “Le mille e una notte”; la Curcuma è il miglior alleato per la pelle oltre ad avere proprietà curative straordinarie ; i Chiodi di Garofano, usati anche dagli Egizi per l’imbalsamazione, hanno proprietà disinfettanti ed antimicrobiche; il Ginepro combatte l’ansia e lo stress; la Noce Moscata è un potente tonico stimolante che combatte la stanchezza; lo Zenzero è uno stimolante generale, utile per la circolazione, rilassa i vasi sanguigni periferici, è antisettico e ha un potere riscaldante.

Ingredienti  per circa 500 gr di prodotto

500  gr Sale Marino Integrale
1 cucchiaino di Amido di Riso
½  cucchiaino di Anice
1 cucchiaino di Cardamomo
2 cucchiaini di Curcuma
1 cucchiaino di Chiodi di Garofano
½  cucchiaino di Ginepro
½  cucchiaino di Noce Moscata
1 cucchiaino di Zenzero

In un mortaio mettete tutte le spezie e l’amido di riso, pestate bene fino ad ottenere una polvere fina ed omogenea.
In una ciotola unite il sale e la polvere e mescolate finché il composto è ben amalgamato.
Trasferite il vostro sale in vasetti di vetro e chiudete ermeticamente.
Per  utilizzarli mettetene 1-3 cucchiai nella vasca da bagno, con l’acqua molto calda, lasciateli sciogliere ed immergetevi quando l’acqua si sarà intiepidita: la temperatura ottimale è 37 gradi perché favorisce il processo di osmosi. Rilassatevi con questi profumi per 20-30 min circa.
Non utilizzate questi Sali con la vasca idromassaggio, o le poveri potrebbero ostruire le bocchette. Al termine del bagno, sciacquatevi, perché la curcuma è molto colorante e rischiate di colorare l’asciugamano.

Per dare un tocco colorato ai vostri Sali potete utilizzare il colorante alimentare, ma io preferisco lasciare il colore naturale.
Se volete creare dei Sali dorati, utilizzate solo la curcuma, aumentando ovviamente le dosi: avrete comunque dei Sali ottimi per la pelle.
Buon rilassamento 🙂

Articolo originale

Read Full Post »

Dallo scorso settembre collaboro alla rivista Bellydance Italia con i miei articoli nella sezione Salute & Bellezza.

Ecco un estratto del mio terzo articolo, se vi interessa trovate l’articolo completo qui. 🙂

Carissime amiche,  questo mese vi propongo uno sfizioso e goloso burro-cacao per proteggere le nostre labbra dal freddo e dal vento.
Uno degli ingredienti fondamentali per fare un ottimo e semplice burro-cacao, è la cera d’api; ma quando ho iniziato a conoscere il mondo della cosmetica fai da te, ho avuto molta difficoltà a reperirla.
Non è sicuro usare la cera delle candele, perché nel 99% dei casi non è cera d’api pura e, a meno di fare acquisti su internet, l’unico modo per procurarsela è trovare un apicoltore che ce la possa vendere.
Se acquistata dall’apicoltore, va poi filtrata e resa a scaglie per poterla dosare: quindi un procedimento non proprio facile ed immediato.
Io ho fatto così, ma il mio intento, in questa rubrica è di proporvi ricette semplici da poter fare con ingredienti facilmente reperibili, quindi questa sarà una soluzione alternativa.
La cera d’api è molto importante perché serve ad amalgamare gli ingredienti e proteggere ulteriormente le labbra, quindi vi darò comunque la ricetta base, nel caso in cui la riusciate a trovare, ma prima l’alternativa a portata di tutte.

Utilizziamo il cioccolato bianco perché è quello con il più alto contenuto di burro di cacao. Ovviamente assicuratevi che il cioccolato abbia effettivamente il burro di cacao e non un suo surrogato!
Il miele è emolliente e riparatore, ma se siete vegan o se non volete usarlo, potete ometterlo.

Ingredienti
Cioccolato bianco
Burro di Karitè
Olio di ricino
Miele liquido (facoltativo)

Fate sciogliere a bagnomaria mezzo quadratino di cioccolato bianco, un cucchiaino di burro di Karitè puro  e una puntina di miele. Quando tutti gli ingredienti si saranno sciolti, aggiungete mezzo cucchiaino di olio di ricino e amalgamate il tutto (io uso uno stecchino).

[…] [continua…]

Read Full Post »

Essere informati è importante, ma esserlo soprattutto tramite canali diversi dai mass media standard, dai TG “ortodossi” ecc.. può fare la differenza…anche e soprattutto quando si parla di salute e libertà di scelta consapevole..

“Il mondo secondo Monsanto”, pubblicato da Arianna Editrice, è un libro inchiesta sulla multinazionale degli OGM che ha fatto il giro del mondo. Oltre 100.000 copie vendute e traduzioni in 11 paesi.

E’ stato scritto da Marie-Monique Robin che ha vinto il Premio Albert-Londres, il più prestigioso della stampa francese (1995). Giornalista, scrittrice e regista, è autrice di molti documentari che le sono valsi diversi riconoscimenti internazionali e di documentari ripresi in America Latina, Africa, Europa e Asia.

L’autrice ha condotto per tre anni importanti ricerche che l’hanno portata in America, Europa e Asia, a scoprire la poco nota storia dell’azienda Monsanto.

Avvalendosi di documenti inediti, delle testimonianze delle vittime, di scienziati e di uomini politici, il libro ricostruisce la genesi di un impero industriale che, grazie a una comunicazione menzognera, a rapporti di collusione con l’amministrazione nord americana, a pressioni e tentativi di corruzione, è divenuta la prima azienda al mondo produttrice di semi.

Il testo svela inoltre il ruolo giocato da Monsanto nell’estensione planetaria delle colture OGM, senza che ci sia stato alcun controllo serio relativo ai loro effetti collaterali sulla natura e sulla salute umana.

Il documentario analizza la questione degli OGM e dei brevetti sulle sementi geneticamente modificate e sui fertilizzanti chimici prodotti dalla multinazionale americana, che attualmente possiede il 90% degli OGM presenti nel mondo . Non solo: grazie alle testimonianze degli agricoltori e agli autorevoli interventi di esperti come Vandana Shiva, il film mostra l’innumerevole serie di cause che coinvolgono la Monsanto, già condannata per negligenza, frode, attentato a persone e cose, disastro ecologico e sanitario e utilizzo di false prove.

L’azienda, che si autodefinisce fautrice della “scienza della vita”, propone una propria filosofia secondo cui gli OGM sarebbero l’unico modo per nutrire i sei miliardi di persone presenti sulla Terra creando, allo stesso tempo, sementi sterili che vanno riacquistate ogni anno e resistenti ai soli erbicidi prodotti dalla Monsanto con l’unico scopo di non perdere il primato mondiale nel mercato.

Concludiamo con le parole di Carlo Petrini, fondatore di Slow Food: ” Nelle campagne del mondo ci vogliono uomini, non multinazionali. Il cibo deve essere prodotto per essere mangiato, e non solo per essere venduto. Ne va della sovranità alimentare dei popoli; ne va della nostra libertà. Non ci è dato sapere quali saranno in futuro gli effetti degli OGM sulla salute dell’ambiente e delle persone, ma per ora è certo che essi sono di proprietà di multinazionali che mirano a controllare il nostro cibo su scala globale, per vendercelo alle loro condizioni. Il Mondo secondo Monsanto ci fa capire di più su questi processi perversi, e ci mette in guardia sul futuro del cibo“.

Thanks to enmdrui (Fonte)

Read Full Post »

capelli

Dallo scorso settembre collaboro alla rivista Bellydance Italia con i miei articoli nella sezione Salute & Bellezza.

Ecco un estratto del mio secondo articolo, se vi interessa trovate l’articolo completo qui. 🙂

Carissime amiche, questo mese vi propongo un fantastico impacco a base di olii per nutrire ristrutturare e rinforzare i capelli che inevitabilmente hanno subito un danneggiamento da parte del sole, del mare e dello smog. I capelli sono per una danzatrice di fondamentale importanza, e per la danza orientale, direi anche di più visto che danzano con noi.

Una doverosa premessa: affinché gli olii penetrino bene nel capello, è necessario evitare di usare shampoo e balsamo contenenti siliconi. Questi formano una sottile patina impermeabile intorno ad esso, impedendo alle sostanze nutritive di penetrarvi all’interno.

Per questo motivo, le prime volte potreste riscontrare un fastidioso effetto “unto” senza notare grandi risultati, ma aumentando le applicazioni eliminando i siliconi e facendo l’ultimo risciacquo che vi suggerisco, scoprirete l’enorme efficacia di questo impacco. Gli ingredienti sono facilmente reperibili al supermercato, nei negozi etnici, in erboristeria e in farmacia.

Assicuratevi comunque che gli olii siano prodotti da spremitura a freddo, possibilmente biologici e assolutamente privi di petrolati: devono essere puri al 100 per cento. Tanto per decantare qualche proprietà degli ingredienti, sappiate che l’olio di semi di lino nutre e protegge i capelli dagli agenti esterni, donando lucentezza e vigore; quello di ricino li ristruttura e li rinforza; quello di germe di grano cura i capelli trattati e sfibrati; quello di cocco ha una grande affinità con le proteine dei capelli ed è particolarmente indicato per quelli secchi e crespi.

[…] [continua…]

Ingredienti per 300 ml di prodotto

150 ml Olio di ricino
50 ml Olio di cocco
50 ml Olio di germe di grano
50 ml Olio di semi di Lino
2 opercoli di Vit. E (facoltativi)

Con l’abbassarsi della temperatura l’olio di cocco solidifica (questo è utile per verificare la purezza dell’olio stesso). Niente paura: lo potete sciogliere a bagnomaria. Unite gli olii, aprite gli opercoli di vit. E versate il contenuto nella miscela e mescolate. Trasferite nei contenitori. Conservatelo lontano dal caldo e dalla luce.

Applicazione 

Distribuite uniformemente e generosamente l’olio sui capelli, soprattutto sulle punte e dove sono particolarmente danneggiati.

[…] [continua…]

Read Full Post »

Older Posts »