Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2009

Fusion & ATS Tribal Weekend 3-4-5 Aprile 2009 al Sanlò

Geneva Bybee (USA) e Isabel De Lorenzo & Carovana Tribale propongono uno stage mozzafiato di 3 giorni per un totale di 14 ore.
Dalla tecnica e pratica Tribal, allo Yoga-stretching per migliorare le impostazioni della danza, dalle combinazioni avanzate ATS all’improvvisazione coreografica, dallo schema stilistico dei movimenti alle coreografie stile Tribal Fusion!
E’ assolutamente da non perdere, soprattutto per chi, come me, ama questo stile, ancora poco diffuso qui in Italia.

Info e prenotazioni
San Lo’
Roma
via Tiburtina Antica, 5/b
tel 06 4467158

Belly Dance Day 5 Aprile 2009 al Taus

Maratona di Danza del Ventre, lezioni tutto il giorno, studio degli stili per tutti i livelli!
Ad un prezzo straordinario: solo 30€  tutta la giornata, tutti gli stages!

con Maryem, Shahinaz, Amaya, Morjan, Nawaar, Sonya, Suheila, Ansuya, Amina.

In occasione dell’evento: Show Room Costumi Orientali

Imperial Center, via del Velodromo 74 (arco di travertino) Roma.

Info e prenotazioni
Taus
info@maryem.it
tel. 339.7278629

Read Full Post »

Questi tre brutti ceffi li conosco molto bene.. :mrgreen:

Questa è una loro rivisitazione della scena del “Dottorino” di Un sacco bello  di C. Verdone 😉

Read Full Post »

Meravigliosa, soprattutto la prima parte con influenze indiane e nella danza a terra!

Read Full Post »

Ho partecipato ad uno stage interessantissimo di Bellysamba tenuto da Silvana Martinz qualche domenica fa…
Ecco una sua performance durante la rassegna “Orientazioni” per la presentazione del corso iniziato nel 2008 🙂

Read Full Post »

 

Seminario a cura di Marialuisa Sales

 Argiope è lieta di informarvi che sono aperte le iscrizioni al seminario di Danza Orientale e Movimento Creativo che si terrà: 

Domenica 29 marzo 2009 a Roma dalle ore 14.00 alle 17.00 circa
presso il Centro Culturale Appio Latino,
via Cesare Baronio, 90 (Metro A Furio Camillo)
L’incontro è rivolto alle sole donne maggiorenni e il costo è di € 40
Per le socie di Argiope e/o delle associazioni partner  € 35

 Programma:
Avvicinare la le danze orientali non attraverso le forme esteriori ma tramite i principi espressivi del Movimento Creativo. Tre ore di lavoro creativo con il corpo, la mente e lo spirito, per la riscoperta di un esplorazione femminile della Natura. Rivolto ad allieve di qualsiasi età, ed utile anche ad insegnanti di danza e discipline olistiche, prescinde da un’impostazione frontale dell’apprendimento, valorizzando la scoperta, l’ascolto, e l’esplorazione degli aspetti poetici ed espressivi della danze (danze a tema mitico o ispirato alla natura).

Benché fruibile anche da principianti assoluti, il lavoro proposto è tarato su studenti di livello intermedio (almeno un anno di studio). Il corso è frequentabile a qualsiasi età, anche da persone con problemi fisici particolari o handicap motori.

 Indicazioni pratiche:      
Si prega di indossare abiti comodi per svolgere gli esercizi senza impedimenti, di portare una coperta e dei calzini appropriati, perché nella sala si lavora senza scarpe. Vi consigliamo inoltre di portare un foulard per la vita e un velo. Si suggerisce inoltre alle partecipanti di portare il necessario per prendere appunti. 

Per informazioni e iscrizioni:
Per iscriversi è necessario inviare un’e-mail con i propri dati (nome, cognome, data di nascita, indirizzo email e numero di telefono) a: argiopedonnenelsacro@gmail.com.

Per maggiori informazioni:
Valeria: 346.222.69.44, Ilaria: 349.57.200.43

 Marialuisa Sales

Marialuisa Sales è membro del Consiglio Internazionale della Danza (C.I.D.) dell’UNESCO.
Inizia i suoi primi studi presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, dedicandosi successivamente alla Danza Classica Indiana Bharata Natyam (per un totale di 26 brani di repertorio), alla danza mediorientale contemporanea (con R. Bongini) e classica persiana (Raqs-e Miniature con M. Mahdavi).
Consegue nel 2002 il diploma di Formazione Triennale di Base in Movimento Creativo, metodo Garcia-Plevin.
Ha interpretato le sue coreografie per il video “Il Canto di Ishtar” (MART di Rovereto), il Museo Pigorini, le Università “La Sapienza” e Roma Tre, il Museo Atelier Canova Tadolini, il Centro Culturale Cappella Orsini, la FAO, l’Auditorium di Roma e il Teatro dell’Opera Nazionale di Bucarest.
Ha tenuto corsi presso il CUS dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e per la FAO.
Associa l’attività di danzatrice, insegnante e coreografa a quella di scrittrice e ricercatrice, pubblicando nel 2006 il saggio “Danza Araba medievale e Danza Interpretativa della poesia araba” (ediz. Akkuaria, premiato nel 2008 concorso “Magnolia”).

Read Full Post »

Happy Tree Friends

Sere fa mi è capitato di vedere questi caroni animati che sembrano innocenti pupazzetti per bambini e che finiscono nell’orrido più spinto!

Così assurdi, orridi, demenziali ed esageratissimi…  che alla fine creano dipendenza! 😯
Non smettevo più di vederli!

Vi avverto… teneteli lontano dai bambini! 😉

Ne potete vedere altri sul sito HappyTreeFriends

Read Full Post »

 

Binomio perfetto!
Contrariamente a quanto pensavo, è possibile fare il pane, la pizza ecc. con la macchina del pane, e quindi non solo con il lievito secco o in panetti!
Il trucco è ovviamente mettere gli ingredienti nel modo giusto, come consigliato dai produttori.
L’unico inconveniente è che con il lievito madre è difficile utilizzare la funzione timer,  perché si attiva subito… ma per il resto.. è moolto meglio! 🙂

Quando parlo di lievito madre, intendo sempre quello sottoforma di pastella.. 😉
Generalmente viene consigliato di inserire prima i liquidi, poi la farina e per ultimo il lievito: questo per evitare che gli ingredienti vengano spruzzati fuori mente la lama gira per impastare.
Se utilizzate il lievito madre pastelloso, inserite nella macchina prima l’acqua, poi il lievito, la farina, il sale e/o lo zucchero e tutto il resto!
La parte difficile sta nel dosare gli ingredienti adattando le ricette.

Per ora il mio primo esperimento, concluso con successo, aveva queste dosi:

220 gr lievito madre
230 gr farina
90 gr acqua

Ho ovviamente utilizzato un cesto della dimensione massima di 450 gr, ma prossimamente ripeterò il tutto prevedendo un totale di massimo 1 kg.
La quantità di liquido varia a seconda delle farine e altri ingredienti usati e dell’umidità dell’aria, comunque, per la prima volta, potete utilizzare la funzione “solo impasto” per fare i tentativi,  interrompendo la macchina per aggiungere eventualmente del liquido o della farina, per correggere la consistenza della pasta.
In ogni caso, con già soli 10 min di lavorazione, il risultato è stato strepitoso!

Prossimamente su questo blog le mie ricettine! 😉

Read Full Post »

Older Posts »