Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Spettacolo’

Sei personaggi

La Compagnia degli Spiriti Liberi, con la partecipazione di Cristiana Bembo è lieta di presentare il suo spettacolo “Sei personaggi in cerca dell’autore”, due serate di beneficenza in favore dell’Associazione FSHD( distrofia facio-scapolo- omerale).
Cosa possono avere in comune un amministratore di condominio,un avvocato,un fruttivendolo, un portiere,un artista,un imprenditore? APPARENTEMENTE NULLA!
Venite a scoprirlo ed aiutiamo la RICERCA!

Sabato 24 maggio ore 21.00
Domenica 25 maggio ore 17.30
Teatro Don Luigi Guanella
via Girolamo Savonarola 36M
Roma

Buffet a fine spettacolo e premiazione:
* cena a domicilio per due persone
* una borsa artigianale

INFO E PRENOTAZIONI 06. 62.43.127

Backstage dello spettacolo

Annunci

Read Full Post »

 

Venerdì 3 Aprile alle  21.30 al Sanlò lo spettacolo

Atmosphera Circus Show

con la partecipazione di Geneva Bybee (Tribal Fusion), Anastasia Francaviglia (Danza con il Fuoco), Isabel De Lorenzo (Gypsy Fusion), Carovana Tribale (ATS), Cabaresque (Cabaret Burlesque Fusion), Simone Pulvano & Takadum Orchestra (percussioni).

Prenotazione obbligatoria

ingresso 10 €

Info e prenotazioni
San Lo’
Roma
via Tiburtina Antica, 5/b
tel 06 4467158

Read Full Post »

 

Ecco un interessante spettacolo di danza Indiana, che si terrà a Roma questo venerdì dalle 20.00 alle 21 circa (presso il CEIS, via Attilio Ambrosini 129 – zona Cristoforo Colombo/ Largo del Caravaggio, dietro la “vecchia” Fiera di Roma) .
Le danze saranno correlate dalla proiezione di una presentazione realizzata appositamente da Marialuisa Sales con foto di templi e altri luoghi sacri scattate durante il suo recente viaggio nell’India del Sud
Veder danzare Mariluisa Sales, membro del Consiglio Internazionale della Danza dell’UNESCO, è un’esperienza unica nel suo genere, poiché rende la sua danza espressiva, intensa ed elegante.
Il supporto del filmato e delle letture di Lucienne Musa, un’attrice che collabora spesso con Marialuisa, rendono l’esperienza assolutamente completa e assolutamente comprensibile anche per i “profani” occidentali, digiuni di una cultura specifica sulla danza indiana.

Per prenotare i biglietti è sufficiente inviare una mail a questo indirizzo specificando il vostro nome, cognome, numero di telefono e il numero di biglietti che intendete prenotare.
Il costo dei biglietti interi è di 7 euro.

Read Full Post »

Se siete a Roma questa domenica, non potete perdervi lo spettacolo di Nadia Perciabosco!
Questa è l’occasione migliore per ridere al fresco della brezza della sera!

27 luglio ore 21.15
via del casale Caletto 1
(tiburtina, via di Tor Cervara)
Roma
ingresso gratuito!

Anche Nadia è una mia amica… e vi assicuro che è davvero grande! 🙂
Come arrivare?
Ecco le indicazioni di Nadia: Se prendete il G.R.A., uscita 13 via Tiburtina direz centro, dopo circa un km. svoltate a sinistra in via di Tor Cervara, dopo circa 1 km e mezzo svoltate a sinistra in via di Cervara (attenzione è molto buia), dopo 1 km  e mezzo vi trovate su uno slarghetto, di fronte avete via Dameta, voi invece girate a sinistra, c’è un bar, lo oltrepassata, parcheggiate nella piazzetta dietro i cassonetti e….siete arrivati!!!! è compresa la caccia al tesoro…. 😯

Locandina Spettacolo
Piantina

Read Full Post »

 

Il 29 luglio 2008 al Fiuggi Family Festival, sarà rappresentata la commedia teatrale “Un salto nel buio”.
Questo spettacolo è frutto dell’attività di laboratorio della TeArca Onlus, che prevedeva la partecipazione attiva dei ragazzi.
La caratteristica peculiare di questo laboratorio è il fatto di essere integrato, composto cioè, da non vedenti, ipo-vedenti, vedenti, un ragazzo down ed artisti professionisti.

Lo spettacolo teatrale Un salto nel buio – con un copione frutto del lavoro creativo di tutti i ragazzi del laboratorio sperimentale, in collaborazione con artisti professionisti – è andato in scena dal 19 al 22 Dicembre 2006 al Teatro Colosseo di Roma, ed ha avuto come testimonial Massimo Dapporto: per la prima volta in Italia è stato rappresentato uno spettacolo interamente scritto ed interpretato da 11 ragazzi non vedenti, un testo originale, pungente ed ironico, ma anche capace di offrire forti spunti di riflessione, in cui il messaggio fondamentale che si cerca di trasmettere è quello dell’“l’handicap del sano”. Peraltro, il pubblico non riesce a capire quali siano gli attori non vedenti, poiché i ragazzi si muovono autonomamente senza nessun aiuto.

Dopo anni di esperienza teatrale, ho capito che la cosa più difficile da rappresentare per tutti, anche nella vita, è l’espressione del nostro corpo, in tutte le sue sfaccettature.
In particolare, tutte le persone non vedenti che salgono su un palcoscenico trovano ingombrante il proprio corpo e non sanno cosa farne: un passo diventa troppo difficile da affrontare, il gesto più semplice viene riprodotto in modo goffo e la mimica del volto risente delle tensioni del corpo. Ma quando la persona che non vede viene lasciata libera di agire in uno spazio teatrale e/o reale – che gli sia stato minuziosamente descritto, soprattutto a livello di percezione fisica e tattile – il movimento, la gestualità ed il viso si rilassano e tutto il corpo assume un’importante padronanza espressiva.
Da questo importante percorso di ricerca – grazie soprattutto alle lezioni individuali – ho iniziato a capire che utilizzando le varie tecniche teatrali, una persona che non vede può arrivare a muoversi nello spazio con una maggiore padronanza di sé.
Tiziana Sensi

TeArca Onlus

La TeArca si propone di dar voce a tutti coloro che hanno voglia di parlare di handicap in chiave intelligente, ironica, semplice e costruttiva.
Questa ricerca rappresenta l’unione tra due modi diversi di vivere che si incontrano: la contaminazione culturale dà luogo ad un nuovo linguaggio teatrale sia espressivo che corporeo. 
Siamo una forza giovane che vuole adoperarsi al meglio per raggiungere importanti obiettivi.
La TeArca è una Onlus che nasce dopo anni di lavoro nel mondo dell’handicap.
Il disabile non è un individuo che vuole essere compatito o aiutato, ma è un uomo che vuole essere accettato come persona, mettendo a disposizione della società le sue capacità intellettive, le sue potenzialità espressive e la sua formazione culturale, che non deve, e non può essere relegata a poche professioni.
Tra gli obbiettivi della TeArca Onlus c’è quello di capovolgere completamente il modo in cui i media raccontano i disabili.
Gerolamo Longo

Vi esorto a partecipare numerosi.. anche perché Doriana, una delle attrici, è una mia cara amica :mrgreen:
Vi invito anche a leggere il volantino 😉

Un salto nel buio
29 luglio 2008, ore 21
Teatro Comunale di Fiuggi

Read Full Post »