Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘morbo di Parkinson’

E’ dalla nascita di questo blog, che uno dei post più letti e commentati, sia quello relativo all’Aloe per guarire dal cancro.
In tanti anni di miei precisi studi e ricerche, soprattutto in ambito di “altra informazione”, attraverso canali non ufficiali, compresi colloqui con medici che hanno deciso di non appoggiare la medicina ufficiale, e che sono stati gli unici a farmi guarire da problemi di salute che avevo… attraverso l’osservazione attenta delle reazioni di amici che hanno fatto seguire ai trattamenti ortodossi, altre terapie parallele… attraverso l’esperienza diretta e molte altre cose, che non sto qui ad elencarvi… vi dico che c’è molto da sapere e molto per combattere una delle piaghe più pericolose e più dispendiose di questi ultimi secoli.

Grazie ad un commento di un lettore del mio blog, sono venuta a conoscenza di uno dei libri più funzionali per la salute, che mai avrei comprato di mia sponte.

Gran parte del libro, ovunque denigrato e disprezzato, mette in luce una realtà con cui già mi ero scontrata. Tante cose le avevo già sperimentate personalmente… ma avere anche le armi per combattere i nemici nascosti, che sono poi la vera causa di “tutte le malattie”, mi mancava!

Adesso mi curo con lo zapper ed ho eliminato qualsiasi fonte di tossine, laddove riesco ad arrivare… per le scie chimiche, la terapia chelante di zeolite e coriandolo. Vitamina C e tante altre cose naturali.
La mia vita e la mia salute è cambiata completamente.
Non è vero che non si conosce la causa del cancro. Il vero problema è che se fosse pubblica, tanti guadagni andrebbero persi… un pò come la storia del petrolio. Esistono fonti di energia pulita, ma sono “scomode”.

Quindi, quello che mi sento di dirvi è: non fidatevi delle fonti “ufficiali”, fate delle ricerche personali e fuori dalle righe.. e soprattutto sperimentate.
Non fidatevi se la spesa è esagerata: tanti sanno che si è disposti a tutto in casi estremi… e non lasciate la vostra salute completamente in mano agli altri.

Se volete veramente sapere come stanno le cose, leggetelo.
Come recita la copertina: tutte le malattie si possono curare facilmente, una volta che ne è stata scoperta la causa.
Non dico di seguire alla lettera tutto quello che c’è scritto, ma ampliate la vostra conoscenza 😉
Il libro è: La cura di tutte le Malattie di Hulda Clark.

Buona lettura

Annunci

Read Full Post »

Parla il prof. Russell L. Blaylock, M.D.
Visiting Professor Biology Belhaven University Theoretical Neurosciences Research:

Internet è pieno di storie di “scie chimiche” e di geoingegneria per combattere il “riscaldamento globale” e fino a poco fa ho preso queste storie con un pò di distanza.
Uno dei motivi principali per il mio scetticismo era che raramente avevo visto ciò che stavano descrivendo nei cieli. Ma nel corso degli ultimi anni ho notato un gran numero di questi tracciati e devo ammettere che non sono come le scie di condensazione che vedevo nei cieli, con cui sono cresciuto. Sono ampie, molto ampie, sono disposte in uno schema ben definito e lentamente evolvono in nuvole artificiali. Particolarmente preoccupante è che ora ce ne sono varie dozzine in modo che ogni giorno ricoprono i cieli.
La mia preoccupazione principale è che ci sono prove che sono irrorazioni di tonnellate di composti di alluminio di dimensioni nanometriche. È stato dimostrato nella letteratura scientifica e medica che particelle di dimensioni nanometriche sono infinitamente più reattive a indurre un’intensa infiammazione in un certo numero di tessuti. Di particolare interesse è l’effetto di queste nanoparticelle sul cervello e il midollo spinale.
Una lista crescente di malattie neurodegenerative, tra cui la demenza di Alzheimer, il morbo di Parkinson e la malattia di Lou Gehrig (SLA), è fortemente correlata all’esposizione all’alluminio ambientale.
Le nanoparticelle di alluminio non solo sono infinitamente più infiammatorie, ma possono anche facilmente penetrare nel cervello in vari modi, compresi il sangue e i nervi olfattivi nel naso.
Studi hanno dimostrato che queste particelle passano lungo le reti neuronali olfattive, che collegano direttamente la zona del cervello e che non solo sono le più colpite dalla malattia di Alzheimer, ma anche le prime ad essere colpite nel corso della malattia. Hanno anche il livello più alto di alluminio nel cervello, in casi di Alzheimer.
La via intranasale di esposizione rende particolarmente pericolose le irrorazioni di enormi quantità di nanoalluminio nei cieli, dato che viene inalato da persone di tutte le età, compresi i neonati ed i bambini piccoli per molte ore. Sappiamo che le persone anziane hanno la maggiore reazione a questo alluminio “nato dal cielo”. A causa della dimensione nanometrica delle particelle di alluminio utilizzate, i sistemi di filtraggio delle case non rimuovono l’alluminio, prolungando così l’esposizione, anche in ambienti chiusi.
Oltre ad inalare nanoalluminio, questa dispersione di aerosol saturerà il terreno, l’acqua e la vegetazione con alti livelli di alluminio.
Normalmente, l’alluminio è scarsamente assorbito dal tratto gastro intestinale, ma il nanoalluminio viene assorbito in quantità molto più elevate. E’ stato dimostrato che questo alluminio assorbito viene distribuito ad un numero di organi e tessuti che comprendono il cervello e il midollo spinale.
L’inalazione di questo nanoalluminio sospeso nell’ambiente produrrà anche tremende reazioni infiammatorie nei polmoni, che rappresentano un rischio significativo per i bambini e adulti con asma e malattie polmonari.
Io prego che i piloti che stanno spargendo queste sostanze pericolose comprendano appieno che stanno distruggendo la vita e la salute anche delle loro famiglie. Questo vale anche per i nostri funzionari politici.
Una volta che piante, suolo, e le falde, sono fortemente contaminati, non ci sarà alcun modo per invertire il danno che è stato fatto.
Provvedimenti devono essere presi ora per evitare un imminente disastro alla salute, di enormi proporzioni, che potrà accadere se questo progetto non è fermato immediatamente.
Altrimenti vedremo un aumento esplosivo, dai tassi senza precedenti, delle malattie neurodegenerative che si verificano negli adulti e negli anziani, così come dei disturbi dello sviluppo neurologico nei nostri bambini.
Stiamo già assistendo a un drammatico aumento di questi disturbi neurologici e sta accadendo ai giovani come mai prima.

Read Full Post »