Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Trucchi’

 

Come studiare per essere certi di passare un’interrogazione o un esame?
Ve lo dico io!

Per tutta la mia vita studentesca ho studiato tantissimo per ottenere poco..
In effetti uno dei miei problemi è ed è sempre stato la memoria, e questo ha influito notevolmente sul rendimento scolastico ed universitario.
A pochi esami dalla Laurea, un professore mi respinse all’esame dandomi però dei consigli molto pratici su come studiare.. peccato averli conosciuti solo allora, mi sarei risparmiata tante sconfitte  ed avrei ottenuto risultati decisamente migliori!! 
Questo metodo è vincente, anche se abbastanza impegnativo!
Va bene per chi non ha molta memoria, per chi non riesce ad esprimersi, per chi ha paura.. insomma.. un pò per tutti coloro che hanno comunque qualche difficoltà 😉

Se farete come vi dico, anche se vi sembrerà di non sapere niente, magicamente, alla domanda del professore/professoressa, le parole vi usciranno dalla bocca, con fluidità…

Supponiamo che le pagine siano più brevi dei capitoli, altrimenti applicate il procedimento sostituendo le pagine ai capitoli e viceversa.
Io presuppongo che l’argomento d’esame sia tutto contenuto in un libro, altrimenti estendete il metodo ai vari libri.

  1. Leggete qualche riga (paragrafo) e, con l’occhio a tratti sul foglio per aiutarvi, ripetete a voce alta. Andate avanti con le righe successive.
  2. Alla fine della pagina, ripetete a voce alta tutto il contenuto di quest’ultima.
  3. Alla fine del capitolo, ripetetelo tutto a voce alta, possibilmente senza guardare. 😉
  4. Quando avete finito il libro, ripetete a voce alta più capitoli al giorno.
  5. A due giorni dall’esame ripetete a voce alta tutti capitoli (quindi tutto l’esame), ovviamente per sommi capi.

I punti 1-2-3 vanno eseguiti tutti i giorni, finché non avete terminato il libro.
Dividetevi le pagine totali dell’esame, per i giorni di studio che avete previsto, lasciandovi qualche giorno in più per gli imprevisti… (impegni di famiglia, cene improvvise, eventi disturbatori vari che sopraggiungono matematicamente!)
Dovrete essere in grado di poter ripetere l’intero esame in 1-2 giorni

Se la materia d’esame è scientifica, aiutatevi scrivendo sul foglio.. ma continuate a parlare a voce alta!
All’inizio sarà durissimo… ma a forza di allenarvi sarà un processo in discesa.

Utilizzando la voce studiate 2 volte: con la mente e con le orecchie! 😀

In bocca al lupo, allora!
Fatemi sapere! 😉

Annunci

Read Full Post »

 

Questo trucco è rivolto a chi ha poca dimestichezza con la matematica…
Può capitare di dover calcolare una percentuale avendo una calcolatrice che non ha il tasto con il simbolino del percento (%)…
Allora come fare?
E’ chiaro che se devo fare il 20% di una quantità dovrei dividere la quantità per 100 e moltiplicarla per 20.
Ma questo è equivalente a moltiplicare direttamente la quantità per 20/100 cioè 0,20
Infatti, se x è la quantità:
(x/100)*20 = x*(20/100) = x*0,2

Qundi, se dobbiamo calcolare l’N % di x basta fare:

x*0,N

Con questo sistema possiamo calcolare in un solo passaggio anche la maggiorazione di una quantità.
Se voglio sapere quanto aumenta dell’ N% una quantità x basta fare:

x*1,N

Questo perché devo fare prima l’N% di x (x*0,N) e poi aggiungerlo ad x… allora:

x*0,N + x = x* (0,N + 1) = x*1,N

Per finire posso calcolare una quantità x privata di una percentuale N% facendo:

M = 100-N

x*0,M

Sembra complicato eh? 😯
Vediamolo coi numeri… che è meglio! 🙂

1) 25% di 456? Presto fatto!

456*0,25

2) Come si trasforma 890 se lo maggioro col 43%?

890*1,43

3) E se voglio scontare del 10% il numero 888?

888*0,90    [90=100-10]

Tutto chiaro?

Read Full Post »

E’ arrivato il caldo e urge il cambio di stagione…
Le lavatrici aumentano e i vestiti che dobbiamo riporre hanno bisogno di un occhio di riguardo…

In genere, per praticità trattiamo tutti i tessuti nello stesso modo, tranne per la lana e la seta, tessuti notoriamente più esigenti…
Per questi vi dò qualche trucco!

Lana

Gli indumenti di lana durano più a lungo se li rivoltate prima di lavarli: in questo modo riuscite ad evtare le fastidiose palline di lana…

Se invece, la vostra lana si è infeltrita, preparate un bagno di acqua fredda con 1 cucchiaio di ammoniaca per litro, mescolate bene e tenetela immersa per 24 ore.

Se, invece, la lana è ingiallita, lasciatela a bagno 24 ore in acqua e succo di due limoni filtrati per ogni litro, oppure un cucchiaio di acqua ossigenata ogni tre litri.

Seta

Se volete mantenere morbida la seta, aggiungete all’ultimo risciacquo succo di limone filtrato oppure aceto bianco o un po’ di sale.

Se la seta è ingiallita, preparate una miscela di acqua fredda, due cucchiai di latte e qualche goccia di acqua ossigenata, ed sciacquatela bene con questo liquido. 

Per rinnovarla, lasciatela a bagno mezz’ora in acqua e sale.

Read Full Post »