Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Ricette’

 

Maggio è il mese delle rose, quindi approfittiamone per provare delle ricettine gustose e particolari.
Adattissimi come antipasto 😉

Ingredienti

Petali grandi di 3 rose (non trattate)
120 gr. farina
0,5 dl di acqua
5 gr lievito di birra
un albume (facoltativo)
sale
olio di semi

Preparate la pastella, che deve essere un pò densa, sciogliendo il lievito di birra nell’acqua tiepida e mescolandolo successivamente alla farina.
Mescolate e lavorate finché, sollevando la frusta, il composto aderisce per un primo momento e poi cade elasticamente.
Aggiungete per ultimo il pizzico di sale, coprite e fate riposare un pò.
Lavate bene i petali e asciugateli.
Immergeteli nella pastella.
Mentre fate scaldare l’olio fate impregnare bene i petali, facendo attenzione a non romperli. 
Friggete i petali nell’olio bollente, pochi per volta, cercando di tenerli separati l’uno dall’altro, evitando che si attacchino tra loro.
Una volta fritti su entrambi i lati, senza che brucino, metteleli a scolare su carta da cucina, salate e servite.

Varianti

  • Come alternativa potete preparare la pastella aggiungendo al momento della frittura, prima dell’immersione dei petali,  un albume d’uovo montato a neve.
    La consistenza sarà più soffice 😉
  • Se non volete usare il lievito e le uova, provate a fare la pastella con metà farina di frumento e metà farina di riso, acqua frizzante e acqua tonica ghiacciata 😉
  • Potete anche gustarli spolverandoli di zucchero a velo o con un filo di miele.

Read Full Post »

Chai the

 

Sono appena tornata dall’America dove ho assaggiato questa buonissima bevanda..
Vi propongo qui la ricetta fornita da fioridizucca:

Ingredienti:
1 bastoncino di cannella
1/2 cucchiaino di pepe nero in grani
1/2 cucchiaino di cardamomo
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano
1/2 cucchiaino di zenzero fresco
1/2 cucchiaino di té nero in polvere
1 cucchiaino di zucchero di canna
300ml di latte

Mettete in un pentolino le spezie, il latte e lo zucchero.
Portate ad ebollizione poi abbassate la fiamma e fate cuocere per 20 minuti a pentola scoperta.

Rimuovete il bastoncino di cannella e versate nelle tazze con un mestolo.
Se non amate trovare pezzi di spezie mentre bevete, filtrate il té prima di versarlo, ma la regola vuole che le spezie rimangano dentro.
Quelle piú pesanti restano comunque nel fondo della pentola.
Se vi piacciono potete masticarle mentre bevete. Sono buonissime.
Le varianti possono essere la cannella in polvere invece che quella intera, il miele al posto dello zucchero, il latte di soya al posto del normale, l’aggiunta di anice o semi di finocchio… fate le variazioni a seconda delle spezie di vostro gradimento.
Se non tollerate molto il latte provate a dividere metá acqua con metá del latte.
Esistono in commercio Chai The giá pronti ma  di sicuro quello fatto in casa ha tutto un’altro sapore e gusto!

Fonte

Read Full Post »

 

Dopo la ricetta della Nutella ecco quella della Coca-Cola, sempre fornita da Pasquale 😉

Come sapete la ricetta era segreta… ma ora non più :mrgreen: : scarica il pdf

Ingredienti per l’essenza:

3,50 ml olio d’arancia;
1,00 ml olio di limone;
1,00 ml olio di noce moscata;
1,25 ml olio di cassia;
0,25 ml olio di coriandolo;
0,25 ml olio di neroli;
2,75 ml olio di lime;
0,25 ml olio di lavanda;
10 g di gomma arabica;
3 ml di acqua.

Ingredienti per lo sciroppo:

2 cucchiai di essenza (sopra indicata)
3 e 1/2 cucchiai di acido citrico;
2,28 l di acqua;
2,36 Kg di zucchero bianco granulare;
1/2 cucchiaino di caffeina, circa 20 ml (opzionale)
30 ml di caramello.

Preparazione dell’essenza:

Miscelate gli oli in un recipiente ad esempio una tazza.
Aggiungete la gomma arabica e mescolateli con un cucchiaio.
Aggiungete l’acqua e amalgamate il composto con molta cura.

In alternativa potete utilizzare anche un mixer e frullare il tutto per 5 minuti.
La miscela può essere tenuta in frigo in un contenitore sigillato oppure a temperatura ambiente.

Preparazione dello sciroppo:

Aggiungete a 5 millilitri di essenza i 3 cucchiai e mezzo di acido citrico, poi l’acqua e infine lo zucchero.
Se preferite potete aggiungere la caffeina facendo attenzione a scioglierla molto bene.
Aggiungete poi i 30 ml di caramello.
Per finire la vostra Cola Cola dovete calcolare per ogni parte di sciroppo 5 parti di acqua gassata.
La coca-cola è pronta!

Fonte: Pasquale

Read Full Post »

 

In questo clima di rincaro economico dobbiamo arrangiarci un pò…
Questa ricetta utilizza come ingrediente principale il pane avanzato… così invece di buttarlo, lo usiamo per fare questo piatto goloso… 😉

Ingredienti:

Mollica di pane raffermo
1 uovo
latte
1 spicchio d’aglio
1 cipolla media
parmigiano/pecorino grattuggiato
pane grattuggiato
prezzemolo
olio extravergine d’oliva
sale

Mettete a bagno la mollica nel latte, finché non si ammorbidisce, poi strizzatela con le mani e mettetela in una terrina.
Aggiungete l’uovo, il formaggio grattuggiato, la cipolla tagliata fina, l’aglio tagliato a cubettini, il prezzemolo ed il sale.
Mescolate bene e fate riposare un pò. Se l’impasto è troppo molle, regolate la consistenza con il pane grattuggiato.
Formate le polpette, passatele nel pane grattuggiato e soffriggetele nell’olio d’oliva.

Varianti:

  • Per renderle più golose, potete aggiungere all’impasto dadini di pancetta, oppure di mortadella, o di un formaggio stagionato 😉
  • Potete cuocerle in un sughettino leggero di pomodoro, invece di friggerle, così saranno più dietetiche

Read Full Post »

Alle porte dell’estate possono comparire comunque dei raffreddori…

Preparate questa bevanda squisita per curarvi e coccolarvi…
Potete anche utilizzarla fredda come semplice bevanda 😉

Ingredienti:

2 dl di latte intero
10 mandorle dolci con la pellicina
1 cucchiaio di zucchero

Tritate le mandorle, aggiungete lo zucchero ed il latte e portate ad ebollizione, mescolando di tanto in tanto.
Fate stemperare un pò e bevetelo ancora caldo… 😉

Fonte

Read Full Post »

Nel senso di Nutella fatta in casa, praticamente uguale all’originale….
Io la chiamerei anche Nutella equivalente…. 😉

Pasquale, l’autore di questa ricetta, ha sostituito gli ingredienti praticamente introvabili, con quelli di facile reperibilità…. un pò quello che faccio io con alcune ricette non italiane… :mrgreen:

Io ancora non l’ho provata… ma ve la propongo così come l’ha scritta lui… chissà che vogliate cimentarvi in questa impresa golosa…. 😉

Ingredienti:

45 gr di nocciole tostate e spellate
30 gr di cacao (contenente il 20% di burro di cacao)
30 gr di cioccolato bianco
350 di latte intero
65 gr di zucchero
1 gr di lecitina di soia

Preparazione:

  • Intanto il latte deve essere intero; leggendo poi gli ingredienti sulla confezione del cacao controllare che siano assenti acidificanti tipo carbonato di potassio o aromi vari ma solo ed esclusivamente cacao con l’eventuale indicazione della percentuale di burro di cacao; il cioccolato bianco deve contenere solo ed esclusivamente zucchero, burro di cacao, latte ed eventuale lecitina di soia.
  • Mettere le nocciole nel frullatore insieme ad un cucchiaino di zucchero e alla lecitina.
  • Frullare per qualche minuto sino ad ottenere una pasta semi-dura e malleabile: frullando le nocciole, queste si ridurranno in briciole poi continuando a frullare queste emetteranno il loro olio e quindi si otterrà la pasta suddetta.
  • Aggiungere due cucchiaini di zucchero al cacao e mescolare bene; diluire con 50 ml di latte sino a formare una crema molto densa.
  • Aggiungere alla crema di cacao la pasta di nocciole sino ad ottenere un composto omogeneo e fluido.
  • Aggiungere alla crema di cacao e nocciole altri 50 ml di latte e mescolare bene sino ad incorporarlo perfettamente.
  • Mettere sul fuoco i rimamenti 250 ml di latte, aggiungere il rimanente zucchero, il cioccolato bianco e attendere che si sciolga sia lo zucchero che il cioccolato bianco.
  • Aggiungere la crema di cacao e nocciole al latte, mescolare bene e continuare a mescolare con un cucchiaio di legno tenendo il fuoco basso ma non troppo.
  • Da questo momento continuare a mescolare per 40 minuti circa o sino ad ottenere una crema molto densa: nei primi 20 minuti potra’ capitare che l’ebollizione della crema sia troppo veloce e che la stessa tenda a trasbordare dal recipiente, in tal caso togliere dalla fiamma e poi rimetterlo su dopo qualche attimo.
  • Con molta pazienza continuare a mescolare ed alla fine si dovrà ottenere una crema che bollirà “rumorosamente” e sarà molto molto densa: toglierla dal fuoco e versarla in un piccolo vaso di vetro pulito ed asciutto.
    Non mettere il coperchio sino a che la crema sarà fredda; mescolare di tanto in tanto ed appena fredda conservare in frigo (ma son sicuro che ci resterà per poco…).

 Fonte: Pasquale

Read Full Post »

Polpette con il lesso

Della serie: “non si butta via niente”… ecco un’ottima ricetta per fare le polpette con la carne lessa avanzata e senza usare l’uovo!
Sono buonissime anche il giorno dopo! 😉

Ingredienti:

carne lessa avanzata
patate (nella stessa quantità della carne)
besciamella
pan grattato
noce moscata
maggiorana (facoltativa)
sale
peperoncino in polvere o pepe

Private la carne lessa avanzata dal brodo, del grasso e delle ossa; fatela a pezzettini e mettetela in una ciotola.
Lessate le patate, schiacciatele con una forchetta ed aggiungetele al composto.
Aggiungete la besciamella in modo da amalgamare bene il tutto.
Aggiungete il sale, la noce moscata e, a piacere, il peperoncino o il pepe e la maggiorana.
Mescolate bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto compatto.
Se le patate lo rendono troppo liquido, correggete la consistenza con un po’ di pan grattato o farina, senza esagerare.

Formate le polpette, passatele nel pan grattato e riponetele su una teglia foderata di carta forno ed infornate.

Queste polpette non si prestano ad essere fritte, altrimenti assorbirebbero tantissimo olio a causa dell’elevato quantitativo di patate lesse.. 😉

Varianti:

  • Qualche volta, io utilizzo tutto quello che mi rimane del lesso: anche la carne di pollo e le verdure avanzate (cipolla, sedano, carota).
  • Invece di cuocerle in forno, potete utilizzare il microonde, avendo però l’accortezza di usare il piatto crisp, altrimenti le avrete lesse.
  • Se la carne lessa avanzata non è sufficiente, potete aggiungere la carne macinata.

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »